Alito cattivo: cause e rimedi

Home / News / Alito cattivo: cause e rimedi

L’alitosi, questo il termine scientifico, è un problema molto comune ed è considerato un disagio imbarazzante. Molti non sanno, però, che questo disturbo può in realtà essere sintomatico di veri e propri problemi di salute. In questo articolo abbiamo deciso di raccontarvi alcune cose che (forse) non sapete sull’alito cattivo, le cause e i rimedi.
Ma vediamo di approfondire meglio insieme l’argomento.

Alitosi: di cosa si tratta?

Il cosiddetto alito cattivo è l’emissione di aria maleodorante dalla bocca quando si parla o semplicemente si espira. Un problema che si può presentare in forma cronica o saltuaria, con sintomi dalla comparsa apparentemente casuale oppure ricorrente in determinate ore della giornata.
L’alitosi inizia nella parte posteriore della bocca, dove i batteri che producono zolfo si nascondono sotto la superficie della lingua.
Le caratteristiche dei sintomi dell’alito cattivo possono essere di aiuto nell’individuarne le cause e, di conseguenza, adottare dei rimedi efficaci per l’alitosi.

Alito cattivo: cause

Alito cattivo: cause

Ecco i fattori più comuni che scatenano le reazioni responsabili del respiro “pesante”:

  • Scarsa igiene orale: è una delle prime cause di alitosi. Il cavo orale, infatti, ospita una ricca flora batterica che, in alcuni casi, può alterarsi o proliferare in modo anomalo. Anche la lingua può essere un’altra causa di alito cattivo, sempre per la presenza di batteri che la ricoprono. 
  • Secchezza delle fauci: la bocca produce meno saliva che, di conseguenza, non “pulisce” il cavo orale.
  • Farmaci: alcuni farmaci possono indirettamente produrre l’alitosi. Altri si scompongono nel corpo e rilasciano sostanze chimiche che possono arrivare al respiro.
  • Problemi dentali: infezioni dentali, carie, malattie alle gengive, ferite chirurgiche e denti da devitalizzare sono tutte cause di alitosi.
  • Malattie: alcune malattie respiratorie come la tonsillite e la tracheite, infezioni locali come la candida oppure malattie digestive come esofagite e reflusso possono a loro volta costituire una causa di alitosi
  • Alimentazione: la presenza di odori sgradevoli nel respiro può derivare dall’assunzione di determinati cibi come aglio e cipolla, proteine del latte, caffè e un consumo eccessivo di zucchero

Alito cattivo: rimedi

La giusta cura per l’alitosi dipende, ovviamente, dalla sua causa specifica. In alcuni casi è sufficiente modificare alcune cattive o scorrette abitudini. In altre, invece, può essere indicato effettuare una pulizia professionale dal dentista. La maggiore idratazione e la masticazione di gomme senza zucchero, che favorisce la produzione di saliva, sono altri efficaci rimedi contro l’alitosi.
Infine, nel caso di una patologia specifica, ovviamente occorrerà agire anche sulla malattia stessa per cercare di eliminare il problema in modo definitivo.
Esistono anche dei rimedi naturali contro l’alitosi come la menta piperita, l’aloe vera e i chiodi di garofano.

Anche tu soffri alito cattivo? Non preoccuparti: affidati al nostro team di esperti!

Related Posts
Fatina dei denti: origini